Comunicati
altri contenuti
0

Domenica 12 maggio ore 17:00 Rompiamo l’isolamento. Per la fine dell’isolamento di Abdullah Öcalan. In Piazza del Nettuno

In questo momento è in corso uno sciopero della fame di massa: nelle carceri della Turchia e non solo circa 7000 persone si trovano in sciopero della fame a tempo indeterminato, 8 persone hanno già posto fine alla loro vita per protesta, 7 delle quali in carcere. La richiesta è la fine dell’isolamento di Abdullah Öcalan: sequestrato in Kenia a seguito di un complotto internazionale nel febbraio del 1999, dall’aprile 2015 si trova in isolamento totale nell’isola prigione di Imrali…
0

Venerdì 10 maggio ore 20:00 “Contro la corrente”. Presentazione dell’antologia di scritti di Rudolf Rocker (elèuthera 2018) con il curatore David Bernardini. Al circolo

Nel corso della sua straordinaria parabola esistenziale, Rudolf Rocker, uno dei maggiori protagonisti dell’anarchismo tedesco e internazionale, ha profuso la sua attività militante in una molteplicità di contesti sociali e politici, passando dalla Germania di Bismarck alla Londra del movimento operaio yiddish, per approdare infine negli Stati Uniti. Se il suo impegno sociale rimane costante, il suo approccio politico cambia nel corso dei decenni, muovendo da una visione prettamente anarcosindacalista a una visione più pragmatica e gradualista attenta a proporre concrete analisi delle trasformazioni in atto nella società. A sessant’anni dalla morte, queste sue riflessioni ancora inedite in italiano, che vanno dal 1919 al 1953, consentono di ricostruire il percorso intellettuale di uno dei più lucidi pensatori libertari del Novecento, come testimonia la sua acuta analisi del totalitarismo di destra e di sinistra e la sua incisiva critica di una concezione rivoluzionaria incapace di riflettere a fondo sulle ragioni che avevano portato alla sconfitta della Rivoluzione spagnola e alla degenerazione della Rivoluzione russa.
0

Giovedì 25 aprile Contro tutti i fascismi. Contro razzismo, sessismo e sfruttamento: corteo ore 10:00 piazza dell’Unità, Bologna 

Per una società di uguali e liber*

25Aprile perché non abbiamo bisogno di celebrare ricorrenze ma di batterci attivamente contro tutti i fascismi, contro il razzismo, il sessismo e lo sfruttamento.

25Aprile perché l’opposizione collettiva alle politiche autoritarie, oscurantiste, nazionaliste e antisociali del governo Lega-M5s è giusta e necessaria.
25Aprile perché non abbiamo alcuna intenzione di rassegnarci alla legge Salvini, al ddl Pillon, alle sparatorie-sempre-legittime, all’offensiva sull’aborto e alle altre barbarie in salsa gialloverde.
25Aprile perché chi introduce il carcere per blocchi stradali e occupazioni non può illudersi di soffocare il conflitto sociale e le lotte sul lavoro.
25Aprile perché non abbiamo alcuna nostalgia di Renzi o Minniti e dell’opposizione di comodo non sappiamo che farcene, oggi come ieri.
25Aprile perché siamo per la libertà di movimento e siamo dalla parte dei migranti che sfidano il mare e le montagne per sfuggire all’inferno e per una vita migliore.
25Aprile perché difendiamo la ricchezza gli spazi autogestiti e dell’autorganizzazione dalla speculazione e da chi vorrebbe città addormentate.
25Aprile perché portiamo nel cuore i partigiani di ieri e i partigiani di oggi come Orso, Tekoser, Lorenzo.
25Aprile perché abbiamo attraversato le piazze delle mobilitazioni antifasciste e antirazziste, le piazze della marea transfemminista, le piazze dei territori che resistono alle opere inutili, le piazze per i porti aperti, le piazze delle/i lavoratrici che rivendicano diritti e tutele, le piazze che difendono il clima e l’ambiente… E NON CI BASTA!
Per l’internazionalismo
Per la libertà
Per un nuovo movimento di liberazione
Realtà antifasciste bolognesi
0

Mercoledì 1 maggio ore 12:00. Primo maggio anarchico e internazionalista. Al circolo                                    

Ore 12: Super abbuffata contro il lavoro!
 (benefit per i nuovi lavori di ristrutturazione del circolo)
 
Menù (anche veg) valanga di crescentine, piadine, formaggi, salumi, verdure fritte e rifritte. C’e’ anche il vino, dobbiamo scriverlo?
Riffa:: premi scandalosi e biglietti quasi sold out. Affrettati!
Ore 15:  Mars on Pluto in concerto. Canti d’amore, di lotta e di lavoro
Per il tuo primo maggio regalati un’esperienza unica: cibo buono, e in compagnia per tutte le tasche, odio gratis per i ricchi padroni che ci tolgono la felicita’, canti a squarciagola in attesa del sol dell’avvenire, storie mai sentite sul Circolo anarchico Berneri, cascate di vino e tanta voglia di lottare ancora una volta tutt* insieme
Contro tutti i padroni! 
Per la libertà e la giustizia sociale!
0

Prossime iniziative – 8 Aprile 2019

Sommario:

1) Lunedì 8 aprile dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito. Al circolo
2) Lunedì 8 aprile ore 20:00 Mensa popolare autogestita benefit per un festival della zuppa autogestito. Al circolo
3) Venerdì 12 aprile ore 19 Le guerre della pace. L’abbandono delle armi e le politiche estrattiviste in Colombia
4) Domenica 14 aprile ore 10:00 trekking antifascista promosso dal Coordinamento Murri. Partenza dalle statue dei partigiani di Porta Lame. Verso il corteo del 25 aprile
5) Giovedì 25 aprile Contro tutti i fascismi. Contro razzismo, sessismo e sfruttamento: corteo ore 10:00 piazza dell’Unità, Bologna
6) Attività settimanali permanenti

—————————————————————————————————————————————————————————–
1) Lunedì 8 aprile dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito. Al circolo
Lo spaccio autogestito è un progetto che nasce nel febbraio del 2016 dalla volontà di sperimentare una concezione di economia e di società diverse, in cui il fine non è il profitto ma il mutuo aiuto e il sostegno tra produttrici e coproduttrici attente a sperimentare e rendere concrete nuovi modi di fare convivialità e beni.
Lo spaccio non è un negozio ma un luogo in cui i prodotti sono scelti dalle coproduttrici secondo i criteri dell’essenzialità e della sostenibilità economica, sociale, agricola ed ambientale; si possono trovare beni di prima necessità alimentari e non, prodotti senza sfruttamento della Terra e della Persona.
Se con i prodotti veicoliamo un modo di concepire il cibo in maniera diversa, con le pratiche sperimentiamo modi di relazionarsi e creare reti sociali diverse, basate sui principi del mutuo aiuto, dell’autogestione e della fiducia nelle altre ed è per questo che dietro al banchetto ci sono coproduttrici che possono aiutare e spiegare il progetto senza diventare commesse; che le decisioni di cosa esporre sono prese assieme, senza tuttavia negare l’autodeterminazione di ciascuna a partecipare secondo le proprie energie e modalità; che il progetto è nato e cresce all’interno del circolo anarchico Berneri.
Allo spa non si consuma ma si sceglie, non si chiede ma si conversa, non si subisce ma si agisce.
Allo spa partiamo dal cibo per praticare logiche anticapitaliste e di autoproduzione, in cui l’economia non è profitto ma è cura reciproca, in cui non si fa mercato ma comunità.
Se vuoi sperimentare e partecipare, passa al circolo anarchico Berneri in porta S.Stefano, ci trovi tutti i lunedì dalle 18:00 alle 21:00

—————————————————————————————————————————————————————————–
2) Lunedì 8 aprile ore 20:00 Mensa popolare autogestita benefit per un festival della zuppa autogestito. Al circolo
Una serata di socialità e convivialità al Circolo Anarchico Berneri. Per mettere insieme pensieri ribelli, sogni e rabbie, risate e assalti al cielo.
Dalle 20:00 alle 23:00 cena con menù a sopresa (anche vegano) e distribuzione di stampa anarchica.
La mensa utilizza prodotti di prossimità politica e geografica. La pasta e il pomodoro provengono dalla cooperativa Iris, le verdure dalla Fratta d’oro (Castel S. Pietro), la carne da La Cà (Savigno), l’olio e i cereali da diversi produttori e produttrici compagni-e, ecc.
È autogestita perché intende abbattere la divisione tra chi la organizza e chi ne usufruisce: tutte-i possono dare una mano econtribuire in qualche modo.
È popolare perché accessibile a tutte le tasche.
Dal 2013, quando abbiamo cominciato, a oggi, gli incassi sono serviti per finanziare le attività del circolo, di gruppi e collettivi dentro e fuori Bologna, per supportare compagne-i in condizioni di necessità o nei guai con la legge a causa delle proprie attività sociali. Così continueremo.

————————————————————————————————————————————————————————–
3) Venerdì 12 aprile ore 19 Le guerre della pace. L’abbandono delle armi e le politiche estrattiviste in Colombia

La Colombia vive oggi una congiuntura storica segnata dall’omicidio sistematico di líder sociali e dall’avanzata a ritmi serrati di politiche estrattiviste che generano gravi danni a livello sociale e ambientale. Il governo Duque ha interrotto a gennaio 2019 i dialoghi di pace con l’ELN e gli accordi di pace firmati con le FARC sono stati a tal punto stravolti e non rispettati che recentemente Ivan Marquez, capo della delegazione di pace delle FARC, ha definito tali accordi sull’orlo del fracasso. Di fronte a tale contesto però i movimenti sociali colombiani continuano ad aumentare gradualmente la propria forza e base sociale. Attorno al concetto di “poder popular” hanno iniziato a costruire, nel presente, nuovi modelli di società, con proprie forme di economia, autodifesa, territorialità e autogoverno.

A partire dalle 19:00 aperitivo di autofinanziamento per progetto di solidarietà internazionalista con cibo colombiano a 5 euro; dalle 20:00 dibattito con proiezioni di foto, video e un collegamento con una compagna in Colombia

————————————————————————————————————————————————————————–
4) Domenica 14 aprile ore 10:00 treeking antifascista promosso dal Coordinamento Murri. Partenza dalle statue dei partigiani di Porta Lame. Verso il corteo del 25 aprile
Dopo il trekking di settembre a Sabbiuno di Paderno,
il Coordinamento Murri invita tutt*
VERSO LA PIANURA
con un
TREKKING ANTIFASCISTA
da Porta Lame al monumento di Sabbiuno di Piano

ritrovo ore 10.00 a porta Lame
sosta e rifornimento offerto dal Coordinamento Antifascista Murri
al Ponte della Bionda lungo il Navile
arrivo a Sabbiuno nel primo pomeriggio
ritorno con bus da Castel Maggiore

Ci accompagneranno gli storici
ALBERTO PRETI e ENRICO CAVALIERI
FAUSTO CARPANI ci accoglierà al Ponte della Bionda
Per informazioni e iscrizioni (necessarie per il rifornimento!) murri@inventati.org

(…) l’arrivo di alcune autoblindo tedesche costrinse i gappisti a ritirarsi, trascinando con loro il comandante Romagna ferito mortalmente. Il destino dei rastrellati si consumò rapidamente. I tedeschi piazzarono una mitragliatrice pesante davanti alla stalla e, fatti uscire quelli che vi erano stati ammassati dentro, iniziarono a fare fuoco. Trentacinque morti tra uomini e donne. (da La vita è lotta. Storia di un comunista emiliano)

—————————————————————————————————————————————————————————–
5) Giovedì 25 aprile Contro tutti i fascismi. Contro razzismo, sessismo e sfruttamento: corteo ore 10:00 piazza dell’Unità, Bologna
Per una società di uguali e liber*

—————————————————————————————————————————————————————————–
6) Attività settimanali permanenti

Ogni martedì dalle 18:30 alle 20 attività di catalogazione e archiviazione del gruppo di lavoro che si occupa della biblioteca “Elio Xerri”. Il gruppo si occupa principalmente di conservare e organizzare il patrimonio librario e archivistico del circolo attraverso attività di catalogazione e digitalizzazione (porta il tuo pc!).
Dalle 18:30 alle 20 Sportello di autodifesa digitale, solo su appuntamento. Inviare email a berneri@autistici.org spiegando le problematiche da affrontare

Ogni mercoledì
19:00 Assemblea del Collettivo Exarchia, giovani, studenti e studentesse, precari e precarie il cui percorso vuole partire dal mondo dell’università e del lavoro. http://exarchia.indivia.net/

21:00 prove autogestite HardCoro de Marchi, per conferma: 3737457000

Ogni giovedì
21:00 Assemblea di gestione del circolo

Ogni terzo venerdì del mese ore 21:00 laboratorio per la moneta sociale. Per contatti: 3357277140

Ogni domenica apertura della biblioteca e sala studio “Elio Xerri”, gestita dal Collettivo Exarchia http://exarchia.indivia.net/ per info https://mastodon.bida.im/@xerri
Dalle 14:00 alle 20:00

Tutti i progetti sono autogestiti e autorganizzati in maniera orizzontale, le decisioni sono prese collettivamente in assemblea col metodo del consenso.
Siamo aperti alle proposte e alla partecipazione: se sei interessato/a vieni giovedì sera in assemblea, contattaci durante le altre giornate e serate di apetura, o scrivi una mail a berneri@indivia.it

0

Venerdì 12 aprile ore 19 Le guerre della pace. L’abbandono delle armi e le politiche estrattiviste in Colombia

La Colombia vive oggi una congiuntura storica segnata dall’omicidio sistematico di líder sociali e dall’avanzata a ritmi serrati di politiche estrattiviste che generano gravi danni a livello sociale e ambientale. Il governo Duque ha interrotto a gennaio 2019 i dialoghi di pace con l’ELN e gli accordi di pace firmati con le FARC sono stati a tal punto stravolti e non rispettati che recentemente Ivan Marquez, capo della delegazione di pace delle  FARC, ha definito tali accordi sull’orlo del fracasso. Di fronte a tale contesto però i movimenti sociali colombiani continuano ad aumentare gradualmente la propria forza e base sociale. Attorno al concetto di “poder popular” hanno iniziato a costruire, nel presente, nuovi modelli di società, con proprie forme di economia, autodifesa, territorialità e autogoverno.

A partire dalle 19:00 aperitivo di autofinanziamento per progetto di solidarietà internazionalista con cibo colombiano a 5 euro; dalle 20:00 dibattito con proiezioni di foto, video e un collegamento con una compagna in Colombia

0

Prossimi appuntamenti e attività – 10 Marzo 2019

Sommario: 
1) Lunedì 11 marzo dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito. Al circolo
2) Lunedì 11 marzo ore 20:00 Mensa popolare autogestita benefit Mujeres libres -Non una di Meno per finanziare il pullman contro l’internazionale reazionaria a Verona il 30 marzo (vedi sotto). Lunedì si possono già comprare i biglietti! Al circolo
3) Sabato 16 marzo ore 19:00 …che idea, morire di marzo. Reading per Francesco, Fausto e Iaio, Dax, promosso dal Coordinamento Antifascista Murri. Portico di via Mascarella. Verso il corteo del 25 aprile
4) Martedì 26 marzo ore 19:00 Mondeggi a Vag 61. Iniziativa a cura dello Spa e e del Giaz
5) Venerdì 29 marzo ore 14:00 antifascista a processo: presenza solidale in tribunale
6) Venerdì 29 marzo ore 18:00 Cinespaccio popolare autogestito. Nestor Machno e la rivoluzione anarchica in Ucraina. Al circolo.
7) Sabato 30 marzo ore 18:00 Divieto d’infanzia (Bfs, 2018) di Chiara Gazzola e Sebastiano Ortu. Presentazione con gli autori. Al circolo 
8) Sabato 30 marzo mobilitazione  contro l’internazionale reazionaria a Verona 
9) Sabato 30 marzo corteo “Non è finita qui”. A Torino
10) Domenica 14 aprile ore 10:00 trekking antifascista promosso dal Coordinamento Murri. Partenza dalle statue dei partigiani di Porta Lame. Verso il corteo del 25 aprile
11) Attività settimanali permanenti
 
—————————————————————————————————————————————————————————– 
1) Lunedì 11 marzo dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito. Al circolo
Lo spaccio autogestito è un progetto che nasce nel febbraio del 2016 dalla volontà di sperimentare una concezione di economia e di società diverse, in cui il fine non è il profitto ma il mutuo aiuto e il sostegno tra produttrici e coproduttrici attente a sperimentare e rendere concrete nuovi modi di fare convivialità e beni. 
Lo spaccio non è un negozio ma un luogo in cui i prodotti sono scelti dalle coproduttrici secondo i criteri dell’essenzialità e della sostenibilità economica, sociale, agricola ed ambientale; si possono trovare beni di prima necessità alimentari e non, prodotti senza sfruttamento della Terra e della Persona. 
Se con i prodotti veicoliamo un modo di concepire il cibo in maniera diversa, con le pratiche sperimentiamo modi di relazionarsi e creare reti sociali diverse, basate sui principi del mutuo aiuto, dell’autogestione e della fiducia nelle altre ed è per questo che dietro al banchetto ci sono coproduttrici che possono aiutare e spiegare il progetto senza diventare commesse; che le decisioni di cosa esporre sono prese assieme, senza tuttavia negare l’autodeterminazione di ciascuna a partecipare secondo le proprie energie e modalità; che il progetto è nato e cresce all’interno del circolo anarchico Berneri.
Allo spa non si consuma ma si sceglie, non si chiede ma si conversa, non si subisce ma si agisce.
Allo spa partiamo dal cibo per praticare logiche anticapitaliste e di autoproduzione, in cui l’economia non è profitto ma è cura reciproca, in cui non si fa mercato ma comunità.
Se vuoi sperimentare e partecipare, passa al circolo anarchico Berneri in porta S.Stefano, ci trovi tutti i lunedì dalle 18:00 alle 21:00
—————————————————————————————————————————————————————————–
2) Lunedì 11 marzo ore 20:00 Mensa popolare autogestita benefit Mujeres libres per finanziare il pullman contro l’internazionale reazionaria a Verona il 30 marzo (vedi sotto). Lunedì si possono già comprare i biglietti! Al circolo
Una serata di socialità e convivialità al Circolo Anarchico Berneri. Per mettere insieme pensieri ribelli, sogni e rabbie, risate e assalti al cielo.      
Dalle 20:00 alle 23:00 cena con menù a sopresa (anche vegano) e distribuzione di stampa anarchica.
La mensa utilizza prodotti di prossimità politica e geografica. La pasta e il pomodoro provengono dalla cooperativa Iris, le verdure dalla Fratta d’oro (Castel S. Pietro), la carne da La Cà (Savigno), l’olio e i cereali da diversi produttori e produttrici compagni-e, ecc. 
È autogestita perché intende abbattere la divisione tra chi la organizza e chi ne usufruisce: tutte-i possono dare una mano econtribuire in qualche modo.
È popolare perché accessibile a tutte le tasche.
Dal 2013, quando abbiamo cominciato, a oggi, gli incassi sono serviti per finanziare le attività del circolo, di gruppi e collettivi dentro e fuori Bologna, per supportare compagne-i in condizioni di necessità o nei guai con la legge a causa delle proprie attività sociali. Così continueremo.
—————————————————————————————————————————————————————————–
3) Sabato 16 marzo ore 19:00 …che idea, morire di marzo. Reading per Francesco, Fausto e Iaio, Dax, promosso dal Coordinamento Antifascista Murri. Portico di via Mascarella. Verso il corteo del 25 aprile
“Non andrà persa la memoria 
di questi compagni 
e di quei giorni della rabbia e del dolore.
Non ci sarà nessuna pace
fino a quando non ci sarà giustizia”
(18 marzo 1992 – centro sociale Leoncavallo)
—————————————————————————————————————————————————————————–
4) Martedì 26 marzo ore 19:00 Mondeggi a Vag 61. Iniziativa a cura dello Spa e e del Giaz
Dalle 19 presentazione del progetto Mondeggi, cena, a seguire discussione su Mondeggi e sulle pratiche di riappropriazione dei beni comuni
In solidarietà con Mondeggi – Fattoria senza padroni, per un percorso di riappropriazione della terra come bene collettivo attraverso la pratica dell’autogestione in una logica di sottrazione alla speculazione
Mondeggi è una comunità diffusa di cittadine e cittadini che si oppone alla svendita di un bene pubblico situato nel comune di Bagno a Ripoli(Firenze). Si riconosce nel concetto di “terra bene comune“, per l’autodeterminazione alimentare attraverso l’agroecologia e la libera condivisione dei saperi.
—————————————————————————————————————————————————————————–
5) Venerdì 29 marzo ore 14:00 antifascista a processo: presenza solidale in tribunale
Venerdì 29 marzo si terrà la terza udienza del processo a uno di noi, denunciato nel 2014 dall’ex presidente del Quartiere Santo Stefano Ilaria Giorgetti e dal suo vice Mario De Dominicis per aver pubblicamente definito «fascisti» i due esponenti del centrodestra chiamandoli per giunta «squallidi quanto improbabili figuri» in quanto hanno «sempre favorito la propaganda di neofascisti e neonazisti».
In questa udienza verranno interrogati l’accusato e i testimoni della difesa.
Invitiamo tutte e tutti gli antifascisti a presenziare in aula in solidarietà al nostro compagno, coinvolto in un processo che potrebbe sembrare assurdo se non fosse un esplicito tentativo di criminalizzare il dissenso. La presenza solidale è importante anche per rispondere agli inutili atteggiamenti arroganti che polizia e carabinieri hanno tenuto nelle scorse udienze fuori e dentro al tribunale. 
Ci troveremo venerdì 29 marzo alle ore 14 davanti al Tribunale in Via Farini 1. Per entrare occorre mostrare un documento e far passare borse e zaini in uno scanner. L’udienza, che è pubblica, è prevista per le 14.30 in aula 3
Nodo sociale antifascista
—————————————————————————————————————————————————————————–
6) Venerdì 29 marzo ore 18:00 Cinespaccio popolare autogestito. Nestor Machno e la rivoluzione anarchica in Ucraina. Al circolo.
Un viaggio cinematografico nel mondo dell’agricoltura e dell’industria del cibo, del sistema finanziario e della crisi globale
uno spazio di scambio e di convivialità, di critica sociale e di immaginazione, un banchetto di degustazioni, dal sapore Genuino Clandestino, in compagnia dei produttori dello Spaccio Popolare Autogestito
Proiezione di Nestor Machno e la rivoluzione anarchica in Ucraina di Hélène Châtelain
—————————————————————————————————————————————————————————–
7) Sabato 30 marzo ore 18:00 Divieto d’infanzia (Bfs, 2018) di Chiara Gazzola e Sebastiano Ortu. Presentazione con gli autori. Al circolo 
Divieto d’Infanzia. Psichiatria, controllo, profitto.
La tendenza della cultura occidentale a medicalizzare ogni fase della vita si estende all’infanzia e all’adolescenza codificando
nuove diagnosi psichiatriche, offrendo all’industria farmaceutica profitti sempre più copiosi.
La scuola pubblica è il luogo privilegiato per avviare, attraverso strumenti approssimativi, l’iter diagnostico. L’aumento esponenziale di 
certificazioni induce alla prevaricazione dell’approccio clinico danneggiando la relazione educativa.    
Quali le possibilità di opposizione? Quali le alternative per i genitori?
Ne parliamo con gli autori
—————————————————————————————————————————————————————————–
8) Sabato 30 marzo mobilitazione contro l’internazionale reazionaria a Verona 
CONTRO L’INTERNAZIONALE REAZIONARIA SIAMO PRONTE A MOBILITARCI 
È stata pubblicata la lista dei relatori e delle relatrici che, al 
momento, hanno confermato la loro presenza al XIII World Congress of 
Families, il Congresso Mondiale delle Famiglie che riunisce «il 
movimento globale» pro-life e che si terrà in Italia, a Verona, dal 29 
al 31 marzo. La tre giorni si concluderà, tra l’altro, con una 
«grande marcia per la famiglia». 
All’evento organizzato anche dalle associazioni promotrici del Family 
Day parteciperà Matteo Salvini accanto ad esponenti politici di governi 
dove l’omosessualità è reato e dove l’aborto è illegale. E questo 
Congresso sarà patrocinato dalla “Presidenza del consiglio dei 
ministri – ministero per la Famiglia e le Disabilità” e dalla regione 
Veneto. 
All’incontro, oltre al vicepresidente del consiglio e ministro 
dell’Interno Matteo Salvini, ci saranno: il ministro per la Famiglia 
Lorenzo Fontana, il presidente della regione Veneto Luca Zaia, il 
sindaco di Verona Federico Sboarina, la presidente di Fratelli 
d’Italia Giorgia Meloni, il presidente del Family Day Massimo 
Gandolfini. 
E ancora: ci sarà Igor Dodon, presidente della Moldavia, esponente di 
un partito filo-russo che tre giorni dopo l’elezione fece rimuovere la 
bandiera europea fuori dal palazzo presidenziale; Attila Beneda, vice 
ministro ungherese per la Famiglia, antiabortista e componente di spicco 
del governo guidato dal conservatore e populista Viktor Orbán; Katalin 
Novák, sottosegretaria ungherese per gli Affari della Famiglia e della 
Gioventù, anche lei antiabortista che di recente ha dichiarato: «Oggi 
la crescita della popolazione europea dipende esclusivamente 
dall’immigrazione: se va avanti così, l’Europa perderà lo scontro di 
civiltà». E ci saranno rappresentanti dell’Uganda, paese dove 
l’omosessualità è punita anche con l’ergastolo, della Polonia, 
dove l’attuale governo di estrema destra ha tentato in tutti i modi di 
introdurre una legge chiamata “Stop all’aborto”, del Malawi dove 
le persone vengono aggredite e arrestate per il loro orientamento 
sessuale. Parleranno, infine, anche duchi e principesse, come Gloria 
Thurn und Taxis, cattolica conservatrice che pensa che 
l’omosessualità sia contro natura e che ha affermato che l’alto tasso 
di AIDS nei paesi africani è dovuto al fatto che «ai neri piace 
copulare un sacco». 
Verona e l’Italia diventano così ufficialmente il punto di 
riferimento dell’ultra-conservatorismo a livello internazionale e 
della violenta crociata per imporre modelli tradizionalisti e normativi 
che negano e attaccano le donne e ogni diversità. Di fatto, il governo, 
tutto il governo (“il vento del cambiamento”, recita non a caso la 
locandina del Congresso), assume la linea politica di Salvini e del suo 
vice Fontana dando ospitalità a figure dell’estrema destra 
autoritaria dichiaratamente razziste, omofobe e contro la libertà delle 
donne. 
Come donne, lesbiche, soggettività LGBTQI, transfemministe, 
antifasciste, antirazziste, come madri per scelta, come famiglie che 
hanno composizioni differenti e come cittadine e cittadini che rifiutano 
questa oscenità renderemo Verona proprio in quei giorni una Città 
Transfemminista, organizzando una serie di eventi diffusi che 
convergeranno in una piazza resistente nel pomeriggio di sabato 30. 
NUDM Verona
—————————————————————————————————————————————————————————–
9) Sabato 30 marzo corteo “Non è finita qui”. A Torino
—————————————————————————————————————————————————————————–
10) Domenica 14 aprile ore 10:00 treeking antifascista promosso dal Coordinamento Murri. Partenza dalle statue dei partigiani di Porta Lame. Verso il corteo del 25 aprile
Dopo il trekking di settembre a Sabbiuno di Paderno, 
il Coordinamento Murri invita tutt*
VERSO LA PIANURA
con un
TREKKING ANTIFASCISTA
da Porta Lame al monumento di Sabbiuno di Piano 
ritrovo ore 10.00 a porta Lame
sosta e rifornimento offerto dal Coordinamento Antifascista Murri 
al Ponte della Bionda lungo il Navile
arrivo a Sabbiuno nel primo pomeriggio
ritorno con bus da Castel  Maggiore
Ci accompagneranno gli storici
ALBERTO PRETI e ENRICO CAVALIERI
FAUSTO CARPANI ci accoglierà al Ponte della Bionda
Per informazioni e iscrizioni (necessarie per il rifornimento!) murri@inventati.org
(…) l’arrivo di alcune autoblindo tedesche costrinse i gappisti a ritirarsi, trascinando con loro il comandante Romagna ferito mortalmente. Il destino dei rastrellati si consumò rapidamente. I tedeschi piazzarono una mitragliatrice pesante davanti alla stalla e, fatti uscire quelli che vi erano stati ammassati dentro, iniziarono a fare fuoco. Trentacinque morti tra uomini e donne. (da La vita è lotta. Storia di un comunista emiliano)
11) Attività settimanali permanenti
Ogni martedì dalle 18:30 alle 20 attività di catalogazione e archiviazione del gruppo di lavoro che si occupa della biblioteca “Elio Xerri”. Il gruppo si occupa principalmente di conservare e organizzare il patrimonio librario e archivistico del circolo attraverso attività di catalogazione e digitalizzazione (porta il tuo pc!).
Dalle 18:30 alle 20 Sportello di autodifesa digitale, solo su appuntamento. Inviare email a berneri@autistici.org spiegando le problematiche da affrontare
 
Ogni mercoledì                                 
19:00 Assemblea del Collettivo Exarchia, giovani, studenti e studentesse, precari e precarie il cui percorso vuole partire dal mondo dell’università e del lavoro. http://exarchia.indivia.net/
 
21:00 prove autogestite HardCoro de Marchi, per conferma: 3737457000
 
Ogni giovedì
21:00 Assemblea di gestione del circolo    
Ogni terzo venerdì del mese ore 21:00 laboratorio per la moneta sociale. Per contatti: 3357277140                    
 
Ogni domenica apertura della biblioteca e sala studio “Elio Xerri”, gestita dal Collettivo Exarchia http://exarchia.indivia.net/ per info https://mastodon.bida.im/@xerri
Dalle 14:00 alle 20:00
 
Tutti i progetti sono autogestiti e autorganizzati in maniera orizzontale, le decisioni sono prese collettivamente in assemblea  col metodo del consenso.
Siamo aperti alle proposte e alla partecipazione: se sei interessato/a vieni giovedì sera in assemblea, contattaci durante le altre giornate e serate di apetura, o scrivi una mail a berneri@indivia.it
 
 
0

Domenica 14 aprile ore 10:00 trekking antifascista promosso dal Coordinamento Murri. Partenza dalle statue dei partigiani di Porta Lame. Verso il corteo del 25 aprile

Dopo il trekking di settembre a Sabbiuno di Paderno, 
il Coordinamento Murri invita tutt*
VERSO LA PIANURA
con un
TREKKING ANTIFASCISTA
da Porta Lame al monumento di Sabbiuno di Piano 
ritrovo ore 10.00 a porta Lame
sosta e rifornimento offerto dal Coordinamento Antifascista Murri 
al Ponte della Bionda lungo il Navile
arrivo a Sabbiuno nel primo pomeriggio
ritorno con bus da Castel  Maggiore
Ci accompagneranno gli storici
ALBERTO PRETI e ENRICO CAVALIERI
FAUSTO CARPANI ci accoglierà al Ponte della Bionda
Per informazioni e iscrizioni (necessarie per il rifornimento!) murri@inventati.org
(…) l’arrivo di alcune autoblindo tedesche costrinse i gappisti a ritirarsi, trascinando con loro il comandante Romagna ferito mortalmente. Il destino dei rastrellati si consumò rapidamente. I tedeschi piazzarono una mitragliatrice pesante davanti alla stalla e, fatti uscire quelli che vi erano stati ammassati dentro, iniziarono a fare fuoco. Trentacinque morti tra uomini e donne. (da La vita è lotta. Storia di un comunista emiliano)
0

Sabato 30 marzo ore 18:00 Divieto d’infanzia di Chiara Gazzola e Sebastiano Ortu. Presentazione con gli autori. Al circolo

Divieto d’Infanzia. Psichiatria, controllo, profitto.
La tendenza della cultura occidentale a medicalizzare ogni fase della vita si estende all’infanzia e all’adolescenza codificando
nuove diagnosi psichiatriche, offrendo all’industria farmaceutica profitti sempre più copiosi.
La scuola pubblica è il luogo privilegiato per avviare, attraverso strumenti approssimativi, l’iter diagnostico. L’aumento esponenziale di 
certificazioni induce alla prevaricazione dell’approccio clinico danneggiando la relazione educativa.    
Quali le possibilità di opposizione? Quali le alternative per i genitori?
Ne parliamo con gli autori
0

Venerdì 29 marzo ore 18:00 Cinespaccio popolare autogestito. Al circolo.

Un viaggio cinematografico nel mondo dell’agricoltura e dell’industria del cibo, del sistema finanziario e della crisi globale
uno spazio di scambio e di convivialità, di critica sociale e di immaginazione, un banchetto di degustazioni, dal sapore Genuino Clandestino, in compagnia dei produttori dello Spaccio Popolare Autogestito.
Proiezione di Nestor Machno e la rivoluzione anarchica in Ucraina di Hélène Châtelain