Comunicati
altri contenuti
0

Prossimi appuntamenti e attività – 21 Giugno 2019

Sommario: 
1) Sabato 22 giugno B_Side Pride 2019 dalle 11. Giardini Margherita
2) Domenica 23 giugno Lorenzo, Orso, Tekoser torna a casa. a Firenze 
3) Lunedì 24 giugno dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito (Spa). Al circolo
4) Lunedì 24 giugno dalle 20 alle 23 Mensa popolare autogestita benefit per la rivista “Malamente”. Al circolo
5) Sabato 29 giugno, come sempre, al fianco di Xm24! Corteo ore 16 Piazza XX settembre
6) Attività settimanali permanenti
7) Estate
—————————————————————————————————————————————————————————–
1) Sabato 22 giugno B_Side Pride 2019. 
Orgogliosamente liber* contro razzismo, fascismo e familismo
B_Side Pride è un percorso politico aperto da alcuni mesi in città per costruire una partecipazione autonoma e autorganizzata al Bologna Pride 2019, il prossimo 22 giugno.
A cinquant’anni dalla rivolta di Stonewall, fuori dalle retoriche celebrative, c’è sempre più bisogno di un movimento di trasformazione reale che rompa con il consociativismo sfrenato del movimento mainstream e ripoliticizzi il pride a partire dai bisogni concreti e materiali delle soggettività: reddito, accesso alla salute, permesso di soggiorno, accesso a saperi e immaginari critici a scuola, nelle università e negli spazi sociali e culturali autogestiti.
Sono passati ormai cinquant’anni dalla rivolta esplosa nella notte tra il 27 e il 28 giugno 1969 a New York quando trans, lesbiche e gay si ribellarono all’ennesima irruzione della polizia all’interno dello Stonewall Inn.
Stonewall ha segnato un luminoso punto di non ritorno: la polizia non ebbe la meglio e la rivolta proseguì nei giorni successivi crescendo d’intensità, e vinse perché seppe coinvolgere altri settori di movimento, altri soggetti discriminati, oppressi, sfruttati.
Ogni anno, nelle principali città di tutto il mondo, quei meravigliosi giorni di giugno vengono ricordati da migliaia e migliaia di persone che scendono in strada a manifestare per i diritti e la libertà di tutt*, lesbiche, gay e trans.
È la giornata dell’orgoglio e della visibilità: ricordare Stonewall per noi significa anzitutto ricordare una rivolta contro l’omofobia, il razzismo, il sessismo, l’ordine costituito, lo Stato, qualsiasi forma di oppressione e discriminazione.
—————————————————————————————————————————————————————————–
2) Domenica 23 giugno Lorenzo, Orso, Tekoser torna a casa. a Firenze 
Appuntamenti per tutti coloro che vorranno rendergli omaggio: 
domenica 23 giugno: dalle 10 alle 20 alla SMS di rifredi via vittorio emanuele II 303 e alle 17:30 cerimonia di saluto 
lunedì 24 giugno: dalle 10:30 piazzale di san miniato al monte in via delle porte sante 34 e alle 12 tumulazione 
—————————————————————————————————————————————————————————–
3) Lunedì 24 giugno dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito (Spa). Al circolo
Cos’è e come funziona lo Spa:
—————————————————————————————————————————————————————————–
4) Lunedì 24 giugno dalle 20 alle 23 Mensa popolare autogestita benefit per la rivista “Malamente”. Al circolo
Cos’è e come funziona la mensa popolare:
Cos’è “Malamente”:
è una rivista trimestrale autoprodotta e autofinanziata, nata nella primavera del 2015 per ospitare spunti di approfondimento e riflessione collettivi, per una condivisione dei saperi e delle pratiche di critica sociale, per aprire prospettive concrete di liberazione. È un cantiere aperto di sperimentazione culturale e politica sul territorio delle Marche, tra l’Appennino e la costa, ma non rispetta nessuna frontiera. Quanto più lontana dal replicare l’ennesimo spazio identitario rivolto su se stesso, “Malamente” si spinge a osservare, ascoltare, dialogare con gli individui e le collettività e con le loro – e nostre – contraddizioni, calandosi nelle lotte sociali presenti sul territorio per individuarne le connessioni, trarne gli opportuni stimoli e tentare il contrattacco rifiutando l’arte di scegliere il male minore. “Malamente” esce in formato cartaceo: scelta dettata dalla volontà di riappropriarci di un mezzo di comunicazione stabile e che induce alla lettura piana e riflessiva; nell’ottica della libera circolazione dei saperi, tutti gli arretrati sono disponibili gratuitamente sul sito della rivista (www.malamente.info). Per contatti: malamente@autistici.org.
—————————————————————————————————————————————————————————–
5) Sabato 29 giugno, come sempre, al fianco di Xm24! Corteo ore 16 Piazza XX settembre
Con XM24, contro il nulla che avanza
Vogliono sgomberare XM24, uno spazio pubblico autogestito che da più di 17 anni è luogo di socialità e sperimentazione politica, artistica e culturale in Bolognina.
Uno spazio che quotidianamente è attraversato e vissuto da centinaia di persone per i suoi valori politici, laboratori,sportelli gratuiti, ed è in definitiva un mega-laboratorio politico e culturale.
Uno spazio che rappresenta la difesa della possibilità di un vivere “Altro”, dove si vive e si decide in orizzontalità, dove non sono le leggi del profitto a far da padrone, dove non ci sono gerarchie, ma persone che collaborano e si autogestiscono.
Siamo alla resa dei conti. È venuto il momento di difendere tutto questo e decidere da che parte stare : dalla parte del soffocante Nulla a cui vogliono abituarci, o dalla parte dell’autogestione.
Noi abbiamo fatto la nostra scelta.
Per questo il 29 giugno, a Bologna, scenderemo in strada, contro il nulla che avanza.
—————————————————————————————————————————————————————————–
6) Attività settimanali permanenti
Ogni martedì dalle 18:30 alle 20 attività di catalogazione e archiviazione del gruppo di lavoro che si occupa della biblioteca “Elio Xerri”. Il gruppo si occupa principalmente di conservare e organizzare il patrimonio librario e archivistico del circolo attraverso attività di catalogazione e digitalizzazione (porta il tuo pc!).
Dalle 18:30 alle 20 Sportello di autodifesa digitale, solo su appuntamento. Inviare email a berneri@autistici.org spiegando le problematiche da affrontare
 
Ogni mercoledì                                 
19:00 Assemblea del Collettivo Exarchia, giovani, studenti e studentesse, precari e precarie il cui percorso vuole partire dal mondo dell’università e del lavoro. http://exarchia.indivia.net/
 
21:00 prove autogestite HardCoro de Marchi, per conferma: 3737457000
 
Ogni giovedì
21:00 Assemblea di gestione del circolo    
Ogni terzo venerdì del mese ore 21:00 laboratorio per la moneta sociale. Per contatti: 3357277140                    
 
Ogni domenica apertura della biblioteca e sala studio “Elio Xerri”, gestita dal Collettivo Exarchia http://exarchia.indivia.net/ per info https://mastodon.bida.im/@xerri
Dalle 14:00 alle 20:00
 
Tutti i progetti sono autogestiti e autorganizzati in maniera orizzontale, le decisioni sono prese collettivamente in assemblea  col metodo del consenso.
Siamo aperti alle proposte e alla partecipazione: se sei interessato/a vieni giovedì sera in assemblea, contattaci durante le altre giornate e serate di apetura, o scrivi una mail a berneri@indivia.it
 
—————————————————————————————————————————————————————————–
7) Estate
Anche le anarchiche d’estate fanno un po’ di ferie, a rotazione. In luglio le attività permanenti e le mense avranno un fermo; fatto salvo l’appuntamento – ormai storico – del 29 luglio nel quale ricorderemo il gesto di Gaetano Bresci.
Ma durante le ferie non resteremo ferme: le assemblee settimanali continuano anche per coordinare i lavori. I lavori, appunto: quest’anno come molte di voi sanno facciamo il 3° piano; quindi la sospensione anticipata delle attività si rende necessaria per i diversi cantieri che si aprono.
 
0

Mensa Popolare Autogestita, benefit per Malamente

“Malamente” è una rivista trimestrale autoprodotta e autofinanziata, nata nella primavera del 2015 per ospitare spunti di approfondimento e riflessione collettivi, per una condivisione dei saperi e delle pratiche di critica sociale, per aprire prospettive concrete di liberazione. È un cantiere aperto di sperimentazione culturale e politica sul territorio delle Marche, tra l’Appennino e la costa, ma non rispetta nessuna frontiera. Quanto più lontana dal replicare l’ennesimo spazio identitario rivolto su se stesso, “Malamente” si spinge a osservare, ascoltare, dialogare con gli individui e le collettività e con le loro – e nostre – contraddizioni, calandosi nelle lotte sociali presenti sul territorio per individuarne le connessioni, trarne gli opportuni stimoli e tentare il contrattacco rifiutando l’arte di scegliere il male minore. “Malamente” esce in formato cartaceo: scelta dettata dalla volontà di riappropriarci di un mezzo di comunicazione stabile e che induce alla lettura piana e riflessiva; nell’ottica della libera circolazione dei saperi, tutti gli arretrati sono disponibili gratuitamente sul sito della rivista (www.malamente.info). Per contatti: malamente@autistici.org.

0

Lettera o non lettera, ci vediamo il 29 giugno!

Nei giorni scorsi a Xm24 è arrivata una nuova lettera di sfratto da parte dell’amministrazione comunale, la terza da inizio 2017.

Ci scrivono che “[l’amministrazione] deve inserire nella programmazione delle opere pubbliche un intervento di adeguamento dell’immobile.. […] si rinnova la richiesta di rilascio entro e non oltre il 24 maggio. Qualora l’immobile non fosse restituito all’Amministrazione scrivente entro i termini sopracitati, si avvieranno le procedure per il rilascio coattivo dello stesso.

Da anni, dalla prima lettera del gennaio 2017, XM24 si è reso disponibile a delle interlocuzioni che partissero dal riconoscimento dell’esperienza e della storia delle autogestioni ma la chiusura è stata l’unica risposta.

Nella città del marketing urbano e della cosiddetta partecipazione manca in realtà qualsivoglia interlocutore, e mai come oggi ci sembra reale la minaccia di sgombero. Questa lettera è solo l’ennesima conferma di quanto la politica di questa Amministrazione sia negli esiti indistinguibile da quella della Lega e delle destre: l’eliminazione di qualsivoglia spazio di libertà al di fuori delle logiche di mercato.

E NO, la ex-banca in via Fioravanti 12 non è una risposta, vi rimandiamo agli altri comunicati.

Il 29 giugno saremo in strada per continuare una lotta che è lunga e che è parte della nostra storia: e che non cesserà fino a quando non saremo tutte libere, in un mondo di eguali!

Contro il nulla che avanza Xm24 non si tocca!

0

Sabato 15 giugno trekking antifascista a Ca’ del Vento, a cura del Coordinamento antifascista Murri

“Chi non vuol chinare la testa, con noi prenda la strada dei monti”. 
Trekking a Ca’ de vento ritrovo ore 9:15 in autostazione – bus per Monterenzio ore 9:45 // ritorno: bus da Monterenzio ore 18:20          
Alfredo Mignini, storico, ci accompagnerà sulle tracce della 62esima e 66esima Brigata Garibaldi.
Percorso di circa 13 km: dal fondovalle Idice, saliamo verso Pizzano, per via Pizzano e via Sant’Anna fino ad arrivare al luogo dove è morto Giancarlo Lelli “Pampurio”. Da qui, attraverso un sentiero per il bosco che collega i due crinali, andiamo a Cà del Vento e da lì scendiamo per via Monte Armato per tornare sul fondovalle.
Rifornimento (pranzo al sacco) offerto dal Coordinamento antifascista Murri          
Per info e iscrizioni murri@inventati.org
0

Domenica 12 maggio ore 17:00 Rompiamo l’isolamento. Per la fine dell’isolamento di Abdullah Öcalan. In Piazza del Nettuno

In questo momento è in corso uno sciopero della fame di massa: nelle carceri della Turchia e non solo circa 7000 persone si trovano in sciopero della fame a tempo indeterminato, 8 persone hanno già posto fine alla loro vita per protesta, 7 delle quali in carcere. La richiesta è la fine dell’isolamento di Abdullah Öcalan: sequestrato in Kenia a seguito di un complotto internazionale nel febbraio del 1999, dall’aprile 2015 si trova in isolamento totale nell’isola prigione di Imrali…
0

Venerdì 10 maggio ore 20:00 “Contro la corrente”. Presentazione dell’antologia di scritti di Rudolf Rocker (elèuthera 2018) con il curatore David Bernardini. Al circolo

Nel corso della sua straordinaria parabola esistenziale, Rudolf Rocker, uno dei maggiori protagonisti dell’anarchismo tedesco e internazionale, ha profuso la sua attività militante in una molteplicità di contesti sociali e politici, passando dalla Germania di Bismarck alla Londra del movimento operaio yiddish, per approdare infine negli Stati Uniti. Se il suo impegno sociale rimane costante, il suo approccio politico cambia nel corso dei decenni, muovendo da una visione prettamente anarcosindacalista a una visione più pragmatica e gradualista attenta a proporre concrete analisi delle trasformazioni in atto nella società. A sessant’anni dalla morte, queste sue riflessioni ancora inedite in italiano, che vanno dal 1919 al 1953, consentono di ricostruire il percorso intellettuale di uno dei più lucidi pensatori libertari del Novecento, come testimonia la sua acuta analisi del totalitarismo di destra e di sinistra e la sua incisiva critica di una concezione rivoluzionaria incapace di riflettere a fondo sulle ragioni che avevano portato alla sconfitta della Rivoluzione spagnola e alla degenerazione della Rivoluzione russa.
0

Giovedì 25 aprile Contro tutti i fascismi. Contro razzismo, sessismo e sfruttamento: corteo ore 10:00 piazza dell’Unità, Bologna 

Per una società di uguali e liber*

25Aprile perché non abbiamo bisogno di celebrare ricorrenze ma di batterci attivamente contro tutti i fascismi, contro il razzismo, il sessismo e lo sfruttamento.

25Aprile perché l’opposizione collettiva alle politiche autoritarie, oscurantiste, nazionaliste e antisociali del governo Lega-M5s è giusta e necessaria.
25Aprile perché non abbiamo alcuna intenzione di rassegnarci alla legge Salvini, al ddl Pillon, alle sparatorie-sempre-legittime, all’offensiva sull’aborto e alle altre barbarie in salsa gialloverde.
25Aprile perché chi introduce il carcere per blocchi stradali e occupazioni non può illudersi di soffocare il conflitto sociale e le lotte sul lavoro.
25Aprile perché non abbiamo alcuna nostalgia di Renzi o Minniti e dell’opposizione di comodo non sappiamo che farcene, oggi come ieri.
25Aprile perché siamo per la libertà di movimento e siamo dalla parte dei migranti che sfidano il mare e le montagne per sfuggire all’inferno e per una vita migliore.
25Aprile perché difendiamo la ricchezza gli spazi autogestiti e dell’autorganizzazione dalla speculazione e da chi vorrebbe città addormentate.
25Aprile perché portiamo nel cuore i partigiani di ieri e i partigiani di oggi come Orso, Tekoser, Lorenzo.
25Aprile perché abbiamo attraversato le piazze delle mobilitazioni antifasciste e antirazziste, le piazze della marea transfemminista, le piazze dei territori che resistono alle opere inutili, le piazze per i porti aperti, le piazze delle/i lavoratrici che rivendicano diritti e tutele, le piazze che difendono il clima e l’ambiente… E NON CI BASTA!
Per l’internazionalismo
Per la libertà
Per un nuovo movimento di liberazione
Realtà antifasciste bolognesi
0

Mercoledì 1 maggio ore 12:00. Primo maggio anarchico e internazionalista. Al circolo                                    

Ore 12: Super abbuffata contro il lavoro!
 (benefit per i nuovi lavori di ristrutturazione del circolo)
 
Menù (anche veg) valanga di crescentine, piadine, formaggi, salumi, verdure fritte e rifritte. C’e’ anche il vino, dobbiamo scriverlo?
Riffa:: premi scandalosi e biglietti quasi sold out. Affrettati!
Ore 15:  Mars on Pluto in concerto. Canti d’amore, di lotta e di lavoro
Per il tuo primo maggio regalati un’esperienza unica: cibo buono, e in compagnia per tutte le tasche, odio gratis per i ricchi padroni che ci tolgono la felicita’, canti a squarciagola in attesa del sol dell’avvenire, storie mai sentite sul Circolo anarchico Berneri, cascate di vino e tanta voglia di lottare ancora una volta tutt* insieme
Contro tutti i padroni! 
Per la libertà e la giustizia sociale!
0

Prossime iniziative – 8 Aprile 2019

Sommario:

1) Lunedì 8 aprile dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito. Al circolo
2) Lunedì 8 aprile ore 20:00 Mensa popolare autogestita benefit per un festival della zuppa autogestito. Al circolo
3) Venerdì 12 aprile ore 19 Le guerre della pace. L’abbandono delle armi e le politiche estrattiviste in Colombia
4) Domenica 14 aprile ore 10:00 trekking antifascista promosso dal Coordinamento Murri. Partenza dalle statue dei partigiani di Porta Lame. Verso il corteo del 25 aprile
5) Giovedì 25 aprile Contro tutti i fascismi. Contro razzismo, sessismo e sfruttamento: corteo ore 10:00 piazza dell’Unità, Bologna
6) Attività settimanali permanenti

—————————————————————————————————————————————————————————–
1) Lunedì 8 aprile dalle 18 alle 21 Spaccio popolare autogestito. Al circolo
Lo spaccio autogestito è un progetto che nasce nel febbraio del 2016 dalla volontà di sperimentare una concezione di economia e di società diverse, in cui il fine non è il profitto ma il mutuo aiuto e il sostegno tra produttrici e coproduttrici attente a sperimentare e rendere concrete nuovi modi di fare convivialità e beni.
Lo spaccio non è un negozio ma un luogo in cui i prodotti sono scelti dalle coproduttrici secondo i criteri dell’essenzialità e della sostenibilità economica, sociale, agricola ed ambientale; si possono trovare beni di prima necessità alimentari e non, prodotti senza sfruttamento della Terra e della Persona.
Se con i prodotti veicoliamo un modo di concepire il cibo in maniera diversa, con le pratiche sperimentiamo modi di relazionarsi e creare reti sociali diverse, basate sui principi del mutuo aiuto, dell’autogestione e della fiducia nelle altre ed è per questo che dietro al banchetto ci sono coproduttrici che possono aiutare e spiegare il progetto senza diventare commesse; che le decisioni di cosa esporre sono prese assieme, senza tuttavia negare l’autodeterminazione di ciascuna a partecipare secondo le proprie energie e modalità; che il progetto è nato e cresce all’interno del circolo anarchico Berneri.
Allo spa non si consuma ma si sceglie, non si chiede ma si conversa, non si subisce ma si agisce.
Allo spa partiamo dal cibo per praticare logiche anticapitaliste e di autoproduzione, in cui l’economia non è profitto ma è cura reciproca, in cui non si fa mercato ma comunità.
Se vuoi sperimentare e partecipare, passa al circolo anarchico Berneri in porta S.Stefano, ci trovi tutti i lunedì dalle 18:00 alle 21:00

—————————————————————————————————————————————————————————–
2) Lunedì 8 aprile ore 20:00 Mensa popolare autogestita benefit per un festival della zuppa autogestito. Al circolo
Una serata di socialità e convivialità al Circolo Anarchico Berneri. Per mettere insieme pensieri ribelli, sogni e rabbie, risate e assalti al cielo.
Dalle 20:00 alle 23:00 cena con menù a sopresa (anche vegano) e distribuzione di stampa anarchica.
La mensa utilizza prodotti di prossimità politica e geografica. La pasta e il pomodoro provengono dalla cooperativa Iris, le verdure dalla Fratta d’oro (Castel S. Pietro), la carne da La Cà (Savigno), l’olio e i cereali da diversi produttori e produttrici compagni-e, ecc.
È autogestita perché intende abbattere la divisione tra chi la organizza e chi ne usufruisce: tutte-i possono dare una mano econtribuire in qualche modo.
È popolare perché accessibile a tutte le tasche.
Dal 2013, quando abbiamo cominciato, a oggi, gli incassi sono serviti per finanziare le attività del circolo, di gruppi e collettivi dentro e fuori Bologna, per supportare compagne-i in condizioni di necessità o nei guai con la legge a causa delle proprie attività sociali. Così continueremo.

————————————————————————————————————————————————————————–
3) Venerdì 12 aprile ore 19 Le guerre della pace. L’abbandono delle armi e le politiche estrattiviste in Colombia

La Colombia vive oggi una congiuntura storica segnata dall’omicidio sistematico di líder sociali e dall’avanzata a ritmi serrati di politiche estrattiviste che generano gravi danni a livello sociale e ambientale. Il governo Duque ha interrotto a gennaio 2019 i dialoghi di pace con l’ELN e gli accordi di pace firmati con le FARC sono stati a tal punto stravolti e non rispettati che recentemente Ivan Marquez, capo della delegazione di pace delle FARC, ha definito tali accordi sull’orlo del fracasso. Di fronte a tale contesto però i movimenti sociali colombiani continuano ad aumentare gradualmente la propria forza e base sociale. Attorno al concetto di “poder popular” hanno iniziato a costruire, nel presente, nuovi modelli di società, con proprie forme di economia, autodifesa, territorialità e autogoverno.

A partire dalle 19:00 aperitivo di autofinanziamento per progetto di solidarietà internazionalista con cibo colombiano a 5 euro; dalle 20:00 dibattito con proiezioni di foto, video e un collegamento con una compagna in Colombia

————————————————————————————————————————————————————————–
4) Domenica 14 aprile ore 10:00 treeking antifascista promosso dal Coordinamento Murri. Partenza dalle statue dei partigiani di Porta Lame. Verso il corteo del 25 aprile
Dopo il trekking di settembre a Sabbiuno di Paderno,
il Coordinamento Murri invita tutt*
VERSO LA PIANURA
con un
TREKKING ANTIFASCISTA
da Porta Lame al monumento di Sabbiuno di Piano

ritrovo ore 10.00 a porta Lame
sosta e rifornimento offerto dal Coordinamento Antifascista Murri
al Ponte della Bionda lungo il Navile
arrivo a Sabbiuno nel primo pomeriggio
ritorno con bus da Castel Maggiore

Ci accompagneranno gli storici
ALBERTO PRETI e ENRICO CAVALIERI
FAUSTO CARPANI ci accoglierà al Ponte della Bionda
Per informazioni e iscrizioni (necessarie per il rifornimento!) murri@inventati.org

(…) l’arrivo di alcune autoblindo tedesche costrinse i gappisti a ritirarsi, trascinando con loro il comandante Romagna ferito mortalmente. Il destino dei rastrellati si consumò rapidamente. I tedeschi piazzarono una mitragliatrice pesante davanti alla stalla e, fatti uscire quelli che vi erano stati ammassati dentro, iniziarono a fare fuoco. Trentacinque morti tra uomini e donne. (da La vita è lotta. Storia di un comunista emiliano)

—————————————————————————————————————————————————————————–
5) Giovedì 25 aprile Contro tutti i fascismi. Contro razzismo, sessismo e sfruttamento: corteo ore 10:00 piazza dell’Unità, Bologna
Per una società di uguali e liber*

—————————————————————————————————————————————————————————–
6) Attività settimanali permanenti

Ogni martedì dalle 18:30 alle 20 attività di catalogazione e archiviazione del gruppo di lavoro che si occupa della biblioteca “Elio Xerri”. Il gruppo si occupa principalmente di conservare e organizzare il patrimonio librario e archivistico del circolo attraverso attività di catalogazione e digitalizzazione (porta il tuo pc!).
Dalle 18:30 alle 20 Sportello di autodifesa digitale, solo su appuntamento. Inviare email a berneri@autistici.org spiegando le problematiche da affrontare

Ogni mercoledì
19:00 Assemblea del Collettivo Exarchia, giovani, studenti e studentesse, precari e precarie il cui percorso vuole partire dal mondo dell’università e del lavoro. http://exarchia.indivia.net/

21:00 prove autogestite HardCoro de Marchi, per conferma: 3737457000

Ogni giovedì
21:00 Assemblea di gestione del circolo

Ogni terzo venerdì del mese ore 21:00 laboratorio per la moneta sociale. Per contatti: 3357277140

Ogni domenica apertura della biblioteca e sala studio “Elio Xerri”, gestita dal Collettivo Exarchia http://exarchia.indivia.net/ per info https://mastodon.bida.im/@xerri
Dalle 14:00 alle 20:00

Tutti i progetti sono autogestiti e autorganizzati in maniera orizzontale, le decisioni sono prese collettivamente in assemblea col metodo del consenso.
Siamo aperti alle proposte e alla partecipazione: se sei interessato/a vieni giovedì sera in assemblea, contattaci durante le altre giornate e serate di apetura, o scrivi una mail a berneri@indivia.it

0

Venerdì 12 aprile ore 19 Le guerre della pace. L’abbandono delle armi e le politiche estrattiviste in Colombia

La Colombia vive oggi una congiuntura storica segnata dall’omicidio sistematico di líder sociali e dall’avanzata a ritmi serrati di politiche estrattiviste che generano gravi danni a livello sociale e ambientale. Il governo Duque ha interrotto a gennaio 2019 i dialoghi di pace con l’ELN e gli accordi di pace firmati con le FARC sono stati a tal punto stravolti e non rispettati che recentemente Ivan Marquez, capo della delegazione di pace delle  FARC, ha definito tali accordi sull’orlo del fracasso. Di fronte a tale contesto però i movimenti sociali colombiani continuano ad aumentare gradualmente la propria forza e base sociale. Attorno al concetto di “poder popular” hanno iniziato a costruire, nel presente, nuovi modelli di società, con proprie forme di economia, autodifesa, territorialità e autogoverno.

A partire dalle 19:00 aperitivo di autofinanziamento per progetto di solidarietà internazionalista con cibo colombiano a 5 euro; dalle 20:00 dibattito con proiezioni di foto, video e un collegamento con una compagna in Colombia